Una stanza tutta per me

October 10, 2016

 

Probabilmente mi sto perdendo molti bei libri contemporanei ma, prima o poi, questa fissa del “Tomo stagionato” passerà...credo. Dopo aver letto Il conte di Montecristo, è successo qualcosa di grande nel mio cervello: mi è piaciuto così tanto catapultarmi indietro nel tempo, quando gli uomini e le donne erano pieni di ideali e passioni e gli scrittori di grandi parole e concetti, che non ho più toccato un libro che non avesse almeno compiuto 100 anni. 

In mezzo a queste pagine ingiallite ho trovato delle perle universali e senza tempo che mi hanno raccontato dell'evoluzione dell'uomo, della società, dell'industria che nasceva e della donna che finalmente fioriva come scrittrice e come essere sociale.


Virginia Woolf ha scritto un libro stupendo a riguardo e sarebbe bello che tutte le ragazze lo leggessero per ricordarsi di quanto chi ci ha preceduto ha lottato e faticato per avere "una stanza tutta per sè" e di quanto dobbiamo sgomitare anche noi per difendere il nostro sacrosanto diritto all'arte.

 

Virginia Woolf "Una stanza tutta per sè" 1929 

 


 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

il Cartavolante

April 17, 2020

1/2
Please reload

Post recenti

April 17, 2020

February 19, 2017

January 19, 2017

October 10, 2016

October 9, 2016

October 3, 2016

September 29, 2016

February 8, 2013

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Elisabetta Stoinich. Proudly created with Wix.com.

  • ETSYBUTTONgrey_zps39c7b7dd
  • Grey Instagram Icon
  • Grey Tumblr Icon
  • Grey Pinterest Icon